Milano 2013 – intervista a Marc O. Eckert CEO bulthaup

 

Qual è oggi la tendenza del design secondo Bulthaup? 
Noi poniamo l’individuo al centro dell’attenzione, quindi è la funzionalità che definisce gli spazi e i volumi dell’ambiente cucina, che variano in base alle esigenze di ogni singola persona.

Tre regole per un buon progetto?
Capacità innovativa, qualità e capacità di adattarsi ai bisogni dell’uomo.

Un oggetto che ha avuto particolare successo?
Ogni nostro progetto non solo è stato un successo, ma una “pietra miliare” che ha ispirato l’intero settore.
Tra questi il b3 è un ulteriore conferma. Con questo sistema viene introdotta una libertà progettuale illimitata: ora è infatti possibile progettare gli ambienti non più basandosi sulla loro planimetria, ma rendendo anche le pareti parti attive della progettazione.

I prodotti Bulthaup sono ecosostenibili?
Abbiamo sempre mostrato una forte sensibilità alle tematiche ambientali e intrapreso un cammino nel rispetto e uso consapevole delle risorse, uso di legni europei certificati e non soggetti a estinzione, uso parsimonioso dei legni nobili, alluminio eco-compatibile, lacche ecologiche a base d’acqua.

Con quali designer state lavorando?
Bulthaup non collabora con designer esterni ma si avvale, nella progettazione dei propri sistemi cucina, del supporto di Herbert Schultes che è il coordinatore esterno e ispiratore del design team interno all’azienda.

Il design deve essere democratico?
Non amiamo molto usare la parola design, preferiamo parlare di “progettazione di soluzioni cucina e per la casa” che siano assolutamente senza tempo e attuali, non soggetti a mode o tendenze passeggere.

Design low cost. Sì o no?
Quello che ci caratterizza è l’essere premium brand ed è questa la strada che vogliamo continuare a percorrere. È chiara la necessità di “aprirci” e di farci conoscere sempre più dal pubblico attraverso soluzioni progettuali e materiche che ci consentano di essere anche competitivi con il prezzo, ma siamo e rimaniamo un brand che si rivolge a una clientela high profile.

 

Autore: Franca Rottola – AD Today

In: Marc O. Eckert   /  by admin

Comments (0)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>